Numero Verde 800 910 625
Lo stato della ricerca

I farmaci biosimilari possono rappresentare un ulteriore passo avanti nel trattamento nell'adulto dell'artrite reumatoide da moderata a grave, dell'artrite psoriasica, della spondiloartrite assiale non radiografica e della psoriasi a placche?
Lo stato della ricerca

artrite reumatoide cnr gemelliRicercatori della Facoltà di medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e del Policlinico 'Agostino Gemelli' di Roma in collaborazione con colleghi dell’Istituto di chimica del riconoscimento molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Icrm-Cnr) di Roma hanno scoperto tre nuove classi di molecole efficaci contro i casi più critici di artrite reumatoide.
Lo stato della ricerca

lupus belimumab anmar
Una ricerca coordinata dai reumatologi italiani Andrea Doria dell’Università di Padova e Angela Tincani dell’Università di Brescia, presentata al congresso americano di reumatologia appena conclusosi a San Francisco, aggiunge un importante tassello alle conoscenze sul Lupus Eritematoso Sistemico (LES).
Lo stato della ricerca

reuma hand

Nuove evidenze provenienti dagli studi di Fase III confermano l’efficacia di baricitinib e la superiorità statisticamente significativa  rispetto al trattamento con adalimumab (utilizzato e/ o considerato il gold standard nel trattamento dell’ Artrite Reumatoide), offrendo una alternativa in grado di rispondere ai bisogni non soddisfatti dei pazienti con artrite reumatoide, patologia che interessa circa 1 persona su 200 in Italia e colpisce soprattutto le donne con un rapporto verso gli uomini di 4 a 1 baricitinib è un inibitore selettivo di un particolare gruppo di enzimi definiti JAK, ed agisce modulando la sintesi di citochine JAK-dipendenti, oggi considerate coinvolte nella patogenesi di numerose malattie infiammatorie e autoimmuni, come appunto l’artrite reumatoide.
Lo stato della ricerca

1m -nTmFG3Yp2mjuOWyKsvCyys8LYUCAuIR0ePH1wW1fllKpFr 9gD6Mrj63hFaDWZ6tSQw1229-h746

Sviluppare un farmaco nuovo dalla A alla Z ha un costo medio complessivo di un miliardo e 250 milioni di euro e, per farlo, servono circa 14 anni di lavoro. Di tante molecole che iniziano questo percorso, pochissime sono quelle che arrivano fino alla fine, superando gli step di ricerca di base, sviluppo, studi clinici, registrazione e commercializzazione.
Lo stato della ricerca

care-84637 640

Un farmaco poco costoso e ampiamente usato contro l'artrite può essere la chiave per salvare la vita alle vittime di attacchi cardiaci. Scienziati australiani hanno scoperto che il farmaco colchicina, un antinfiammatorio basato su un alcaloide di origine vegetale, usato per trattare l'artrite causata dalla gotta, può migliorare significativamente la salute del cuore abbassando i livelli di pericolose proteine infiammatorie presenti nei disturbi cardiaci.
Lo stato della ricerca

lupus manifestazioni

"Il Lupus Eritematoso Sistemico (LES) - spiega Pierluigi Meroni, direttore del dipartimento di reumatologia dell'Istituto Gaetano Pini di Milano - è una malattia infiammatoria cronica autoimmune che interessa attualmente in Italia 30.000 persone e ad oggi è priva di una causa specifica. Una patologia multifattoriale, caratterizzata dalla comparsa di una risposta del sistema immune contro i propri costituenti e con interessamento potenziale dell'intero organismo.
Lo stato della ricerca

artrite giovanile ricerca

L'assunzione di antibiotici nell'infanzia puo' aumentare il rischio di sviluppare l'artrite giovanile come riporta uno studio degli Usa, condotto dalla Rutgers University, dalla University of Pennsylvania e dal Nemours A.I. duPont Hospital for Children.
Lo stato della ricerca

EULAR LOGO 3

Anche le condizioni ambientali e lo stile di vita hanno un'importanza fondamentale nel peggioramento di alcune malattie reumatiche così come nella loro prevenzione. Lo dimostrano gli studi presentati al XVI Congresso Annuale della Lega Europea contro le Malattie Reumatiche (EULAR 2015) di Roma.
Lo stato della ricerca

icnc12 madrid reumatologia

I pazienti con artrite reumatoide hanno un aumentato rischio di attacco di cuore a sorpresa, secondo una nuova ricerca presentata a ICNC 12 dalla dottoressa Adriana Puente, un cardiologo nel Centro Medico Nazionale "20 de Noviembre" ISSSTE in Città del Messico.
Scaffale
sinergia cover dic 2016
Giornale Ufficiale dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici Dicembre 2016
Download

 
sinergia cover dic 2015
Giornale Ufficiale dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici Dicembre 2015
Download

 
SINERGIA LUGLIOGiornale Ufficiale dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici Luglio 2015
Download