Numero Verde 800 910 625

E' stato pubblicato in G.U. Serie Generale, n. 33 del 08 febbraio 2013, ed è relativo alla "Definizione del periodo minimo di validità dell'attestato di esenzione dalla partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie, rilasciato ai sensi del decreto 28 maggio 1999, n. 329".

L'Agenzia delle Entrate con la circolare 19/E del 1 giugno 2012 ha rivisto la posizione assunta con la 39/E del 1 luglio 2010 che subordinava alla prescrizione medica, la possibilità di detrarre le spese sostenute per le prestazioni fisioterapiche.
Al cittadino sarà ora consentita la detraibilità di tali spese, allegando la sola parcella o quietanza del professionista da cui risulti la prestazione eseguita. Ricordiamo che la detraibilità delle prestazioni

Con il Decreto-Legge Semplificazioni approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso venerdì sale a quota due il numero di provvedimenti che hanno ad oggetto il procedimento di riconoscimento dell’invalidità civile messi in campo sotto questo Governo.

L'ANMAR attraverso la pubblicazione di questo opuscolo intende offrire un aiuto alle persone affette da patologie reumatiche che spesso, oltre che contro la malattia, devono lottare contro la burocrazia. Non pretendiamo di risolvere tutti i problemi, anche perché, purtroppo, le leggi non sono applicate uniformemente. Una persona informata è in grado di far rispettare i propri diritti. L’opuscolo contiene riferimenti normativi e legislativi aggiornati al mese di dicembre 2010.

Per scaricare l'opuscolo clicca qui

Gazzetta_Ufficiale
Il testo della Legge 15 marzo 2010, n. 38 che tutela il diritto del cittadino ad accedere alle cure palliative e alla terapia del dolore

images_disabili.jpgÈ stato approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, su proposta delMinistro Maurizio Sacconi e del Ministro Franco Frattini, il disegno dilegge di ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, firmata il 30 marzo 2007 a New York.

In Italia, in base al proprio stato di salute, chiunque può avere diritto ad aiuti che possono essere di tipo economico (ad esempio assegno o pensione di invalidità) e non economico (ad esempio riconoscimento di "soggetto portatore di handicap", diritto all'iscrizione nelle liste speciali per il collocamento obbligatorio al lavoro). Non fanno eccezione le persone affette da malattie reumatiche.

Il 1 marzo 2006 il Senato ha approvato il Decreto sul Pubblico Impiego contenente l'articolo n.6 che semplifica notevolmente le procedure per l'ottenimento dell'invalidità, handicap e indennità di accompagnamento per tutti coloro che sono affetti da malattia cronica o disabilità.Con l’approvazione di questa norma iÔø?malati cronici e disabili non debbono più sottoporsi periodicamente alle visite di accertamento per verificare la permanenza della minorazione civile o dell’handicap e possono di conseguenza godere, senza interruzioni di tempo, del beneficio economico e di accompagnamento al quale hanno diritto.Il testo integrale dell’Articolo 6.
Scaffale
Sinergia Settembre 2017
Giornale Ufficiale dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici Luglio 2017
Download  
sinergia cover dic 2016
Giornale Ufficiale dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici Dicembre 2016
Download

 
sinergia cover dic 2015
Giornale Ufficiale dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici Dicembre 2015
Download